Cerca nel blog

venerdì 30 dicembre 2011

come faccio?

Ho bisogno di un consiglio....forse voi ne sapete più di me.
Io ho perso tutta la mia lucidità e sono in un vicolo cieco.
Ma come faccio a far passare una gastroenterite? Samuele è uno straccio....
e vi prego....non mi dite "senti il tuo pediatra"!!!!!! L'ho già chiamato 3 volte in questa settimana e non si è mai degnato nemmeno di visitarlo......

giovedì 29 dicembre 2011

Bilancio natalizio

Sono qui a ripensare al Natale appena passato.
Un Natale magico, pieno di emozioni e di sorrisi, anche se faticoso...un pò come tutti i giorni di festa.

La mattina di Natale è stata meravigliosa. Quando i bimbi si sono svegliati sono corsi in sala per verificare se Babbo Natale fosse passato o meno. La loro meraviglia nel vedere che, effettivamente, i regali c'erano...i loro sorrisi e le loro urla di gioia sono state senza dubbio le cose migliori di tutta la giornata...anche se può sembrare retorica.
E dopo una finta colazione, mangiata velocissimamente, si sono buttati allo scarto dei regali. Ecco cosa ha portato loro Babbo Natale


Sono regali che hanno scelto loro stessi...e ne sono rimasti entusiasti. Enrico e la sua mania per il puzzle....ne abbiamo cercato uno che potesse tenerlo occupato per un pò di tempo, ed invece, nonostante abbia 60 pz lo riesce e fare in 7 minuti......ancora mi chiedo come fa. Samuele e la sua "pitta....mamma gadda....pitta"...la adora, e il fatto che sia davvero semplice da montare, ed il trenino colleghi i vari vagoni tramite calamite lo rende di facile utilizzo anche a lui, nonostante non abbia ancora 2 anni compiuti. E poi c'è il cane Magic, diventato compagno di giochi/nanna di Milena, che passa i suoi pomeriggi a canatare insieme al cane la canzone dell'amicizia. A volte penso che basta davvero poco per renderli felici.
Anche se poi, dall'altra, mi ha dato un pò fastidio "il consumismo", perchè anche se è vero che farei di tutto per accontentarli, mi scoccia che vengano riempiti di giochi da chiunque. Nonostante i divieti che io e mio marito abbiamo cercato di imporre, hanno ricevuto davvero tanti regali, tanto è vero che Milena stessa mi ha detto "mamma, ma perchè abbiamo ricevuto così tanti giochi?" "perchè ci sono tante persone che vi vogliono bene" ho risposto.....ho sempre cercato di spiegargli che è bello ricevere il regalo, ma la cosa più importante in questi giorni è stare con la famiglia e con le persone che si amano...ma davanti a così tanti pacchi, credo che il messaggio non sia del tutto arrivato.


Il gioco più "pauroso" che hanno ricevuto è stato
questo cane che mentre cerchi di rubargli gli ossi dal piatto, tutto ad un tratto si sveglia e ti abbia contro ha spaventato un pò tutti. E così ora ci giochiamo senza pile...per evitare ulteriori traumi.:)...intanto impariamo ad afferrarre oggetti piccoli e sottili con le pinze...il che non guasta il divertimento.
Bene, il tempo a disposizione è finito.
Auguro a tutti un felice 2012...anche se è bisesto, anche se c'è la crisi.
Un 2012 sereno, allegro, felice....e se qualche difficoltà dovrebbe arrivare comunque, allora, tanta forza per poterla superare.
Un bacio a tutti, ci si risente nell'anno nuovo.

giovedì 22 dicembre 2011

AUGURI A TUTTI

Noi facciamo un girotondo
con i nostri amici di tutto il mondo
tanti auguri alle chioccioline
ai canguri
ai pinguini
tanti auguri agli elefanti
tanti auguri a tutti quanti

E con il ritornello di questa canzoncina che i miei figli hanno imparato all'asilo faccio davvero tanti auguri di cuore a tutti coloro che passano da qui...
Un natale felice, un natale sereno...perchè possa essere davvero un SANTO NATALE.

Buon Natale a Maris, amica di ricette e non solo, persona dolce e sensibile, al suo piccolo bimbo che proprio in questo giorno spegnerà la sua prima condelina., alla sua monella riccioluta, a suo marito...che senza dubbio deve essere una persona fantastica per meritarsi lei come compagna di vita.

Buon Natale a Michy, amica virtuale ma ancora di più amica reale. Lei più che a tutte auguro tanta tanta serenità....senza aggiungere altro.....tanto sai il perchè. Basta occhi tristi, basta paranoie e brutti pensieri....è giunto il momento anche per te di sorridere!!!!!!!!!!

Auguri a Betty, a Maggie, a SabrinaLivia e ai suoi gemelli, auguri a Chani...insomma auguri a tutti/e coloro che occupano un posticino nel mio cuore.

BUON NATALE A TUTTI.
TANTI AUGURI DAVVERO




mercoledì 21 dicembre 2011

la signora delle liste...

Autodefinirmi "signora", ora che di anni ne ho solo 32, mi fa un pò effetto....
Però, non so perchè, "ragazza" in questo caso mi sembrava che non si addicesse.
Questa mattina mi sono ritrovata a leggere vari blog. L'argomento è sempre lo stesso: il NATALE e L'ANSIA DEI REGALI, le corse all'ultimo minuto, lo stress della preparazione...
Ebbene....nulla di tutto ciò mi riguarda.
Io, la signora delle lista, super organizzata in ogni minimo dettaglio, ho già tutto pronto.
Regali, pacchi, pacchettini, menù per il 26 e per il 1/01 tutto fatto!
Addirittura i primi regali li ho comprati a luglio....E' vero che non ne facciamo tanti, a parte ai nostri bimbi li facciamo ai nostri fratelli/sorelle e genitori, al moroso di mia sorella e basta...a no, dimenticavo, anche a 2 coppie di amici, anche se di solito con loro è uno scambio di panettoni.
Ora attendo serena l'arrivo di Babbo Natale, il pranzo di S. Stefano che faremo a casa mia...saremo 15 persone, non tantissime quindi.
Sono piena di speranza e di trepidazione per queste feste.....non vedo l'ora...

martedì 20 dicembre 2011

scuola a porte aperte - riflessioni

L'incontro con la scuola a porte aperte è andato davvero bene, anche se:
-) la scuola che abbiamo visitato è l'edificio vecchio, probabilmente a settembre prossimo le lezioni si svolgeranno nell'edificio nuovo....che non è possibile visitare, o almeno per ora
-) Milena, come in tutte le cose nuove che affronta, si è intimidita parecchio, e ancora prima di scendere dalla macchina mi ha detto "mamma,  non voglio andare a vedere la scuola elementari, quindi sappi che ora farò la sciocchina e la monella.
Invece le cose sono andate splendidamente.
E' subito stata rapita da questo nuovo ambiente, che, effettivamente, ha colpito positivamente  anche noi.
Colorato, pulito, ben organizzato.
Le classi prime e seconde sono al piano rialzato, in modo che non abbiamo problemi con il fare le scale. Ci sono laboratori di inglese, scenze, informatica, una grossa palestra, e sala mensa.
Le aule non sono troppo grandi, piene di cartelloni, disegni, numeri.
Fanno le 40 ore, con possibilità di pre e post scuola, sovvenzionato in gran parte dal comune.
Faranno attività come religione, musica, informatica, e parecchie attività sportive in orario scolastico ed extra. (pallavolo, minibasket) e piscina quasi sempre obbligatoria (sovvenzionata dal comune, tranne le spese di trasporto fino alla piscina comunale).
Diciamo che il contorno ci è piaciuto, ci sono piaciute, per lo meno a pelle, le maestre. Ora bisogna vedere come funziona realmente la scuola, ma questo fino a quando non comincia a frequentare non possiamo saperlo.
Bhè, sono contenta....mi è piaciuto vedere Milena che si sedeva nel banco, mi è piaciuto vedere una maestra che si prendeva i miei figli per mano e parlava direttamente con loro...

giovedì 15 dicembre 2011

scuola a porte aperte

E così ci siamo arrivati... al 15 dicembre intendo.
Un giorno che un pò mi spaventa, ma che allo stesso tempo mi emoziona.
Oggi è la giornata della "scuola a porte aperte".
La scuola in questione è quella elementare...
Mi spaventa l'idea di questa scuola enorme, dove Milena sarà circondata da che so....200 bambini o forse anche più, anzi sono sicuramente di più.
Una scuola a più piani, con molte aule, laboratori, palestra e mensa...
Bhè, si, una scuola elementare normale....per chi è abituato a vivere in città, ma per noi che ci abitiamo da nemmeno 6 mesi è una realtà alla quale dobbiamo ancora abituarci.
Comunque...dicevo...
Oggi pomeriggio le scuole saranno aperte ai potenziali alunni delle scuole prime a/c. 2012/2013...tra questi c'è anche Milena. Così oggi, appena il papà arriverà dal lavoro andremo tutti insieme.
Sono emozionata....Milena sta crescendo e questo passo che sta per affrontare mi fa venire i brividi.

mercoledì 14 dicembre 2011

giveaway di natale....

foto presa dal web

Con questa foto partecipo al giveaway di Natale di Pane, amore e creatività, il premio che desidererei vincere è offerto da ecolittle.

Non so...credo che questa foto rappresenti ciò che è per me il Natale. La festa, per i suoi colori, La gioia...per i suoni, e la speranza...per la luce e il calore della candela.

Grazie Linda per avermi invitata!!!!!





martedì 13 dicembre 2011

e per la 3 volta....i terrible two sono arrivati!!!!

Anagraficamente parlando mancano ancora un mese e 5 giorni al secondo compleanno di Sam.
A causa del suo carattere testardo, duro e caparbio ero convinta che, anche nel caso fissero arrivati con lui non me ne sarei accora...
Ed invece, per la terza volta, posso dire "BENVENUTI TERRIBLE TWO"
Ma ora sono preparata, eh, l'esperienza insegna è proprio il caso di dirlo.
E così, quando lui urla NO, si mette a braccia conserte, batte i piedi e abbassa la testa facendo il broncio...tutto ciò contemporaneamente, io so come gestirlo.
Il più delle volte gli rido in faccia, perchè, ammettiamolo, è davvero buffo. Uno gnometto alto circa 90 cm un bellissimo angioletto biondo che si sforza di essere serio e porre le sue convinzioni, lottando con altri 2 gnometti 2 angioletti che lottano per il suo stesso motivo.
Altre volte ho pena di lui, e così mi limito a dirgli "va bhè, fa un pò come vuoi, quando hai finito i capricci mi trovi di là a fare un bel gioco con i tuoi fratelli"....il che naturalmente scatena la sua immane gelosia e lo rende ruffiano. Inizia così la FASE 2...la ruffianaggine. Perchè credo che l'essere ruffiani e i terrible two viaggino di pari passo. E così...."mamma bella smak smak" mi manda baci.... "mamma gadda" (mamma guarda) e si stampa in faccia un sorriso enorme e poi corre ad abbracciarmi.
Questa volta i terrible two non mi fanno più paura...sono più forte io.

lunedì 5 dicembre 2011

gira la moda....25 anni dopo

Nel giorno di Natale di 25 anni fa, anno più anno meno, trovai sotto l'albero un gioco che non conoscevo...non ne avevo mai vista la pubblicità e non sapevo cosa fosse...e tra le cose che non sapevo, c'era pure il fatto che questo sarebbe diventato ben presto uno dei miei giochi preferiti, tanto che la mia mamma quando smisi di giocare decise di metterlo da parte.
E' un periodo di tempo che io e Milena parliamo sempre di quando io ero bimba. Cosa facevo, con che cosa giocavo, perchè venivo sgridata o perchè bisticciavo con i miei fratelli.
E ricordando i giochi, mi è venuto in mente il gioco di cui sopra, GIRA LA MODA.
 Gira la moda era un gioco da tavolo attraverso il quale si potevano creare dei disegni di modelli, abbinando insieme diversi capi di abbigliamento.

Praticamente c'erano una serie di cerchi concentrici e girevoli, che ruotati davano la possibilità di creare numerosi abbinamenti di vestiti. Il cerchio più interno permetteva di scegliere la testa della modella, quello intermedio la parte superiore dell'abbigliamento (camicie, maglie ecc.) e quello più esterno la parte inferiore (gonne, pantaloni ecc.). Una volta realizzata una combinazione  si appoggiava un foglio di carta sulla ruota, che veniva fissato attraverso un apposito fermo, e si passava su di esso un carboncino, facendo imprimere sul foglio il disegno del modello. Si realizzava una specie di calco, dato che le parti di abbigliamento disegnate sulla ruota erano leggermente in rilievo. Oltre ad essere modelli di abbigliamento, c'erano anche modelli di tessuto differente (fiori, quadretti, righe...sempre in rilievo). Quindi una volta disegnata la modella, la si poteva colorare, imprimendo sui pantaloni ad esempio un motivo floreale, piuttosto che a quadri o a righe.
Ora, visto che Milena continua a non star bene, per cercare di farle passare momenti divertenti sono andata a recuperare questo gioco da mia mamma.
Ebbene, anche lei ne è stata rapita....e io con lei.
E' assolutamente in grado di giocare da sola...disegna, colora, ritaglia...e poi insieme facciamo la sfilata di moda. Le ho fatto scrivere su ogni "modella" il nome..e poi giochiamo a farle sfilare.
In media ci gioca per 30-45 minuti consecutivi. Ieri pomeriggio, che c'era anche mio marito, abbiamo giocato insieme per 1h30...
Mi diverto un sacco, si diverte tanto anche lei...e soprattutto è un modo per poter fare un qualcosa solo io e lei.
Del tempo passato insieme speso davvero bene.

venerdì 2 dicembre 2011

tema: il mio pediatra

Svolgimento:
Non ho ancora capito se il mio pediatra (che non è il mio ma quello dei miei figli :)) è un buon pediatra o no.
Risponde al telefono a qualsiasi ora del giorno e della notta....quindi forse lo è!
E' bravissimo con i bambini, ci sa davvero fare...quindi forse lo è!
Non è mai allarmista....non si preoccupi signora... anche quando poi, in realtà si scopre come nel caso di Samuele che invece bisogna prendere provvedimenti seri...quindi forse non lo è!
Si ricorda tutto, fa suoi i problemi dei bimbi, e salta fuori spesso con frasi del tipo abbimo faticato, abbiamo lottato, avevamo male...quindi potrebbe esserlo.
Fa visite veloci, anche se controlla tutto....non ho ancora capito se è un bene o un male.
E' contrario all'areosol....per me invece è diventato un bellissimo soprammobile, pronto sempre all'uso.
E poi c'è l'altra parte, l'altra faccia del pediatra che, in questi casi diventa "uomo" e non solo dottore.
Premetto che non sono innamorata del dottore dei miei figli, ma devo fare alcune considerazioni perchè capiate quello che sto per raccontarvi
E' molto simile a mio marito.... alto, smilzo, con le spalle larghe, castano e con occhi scuri (mio marito li ha verdi)
Ha una bellissima voce.
E mi fa un sacco di complimenti....è per quello che mi piace andare da lui.
Mi stima come donna, come mamma. Per i sacrifici che faccio, per come educo i miei figli, per come stanno crescendo e per il rapporto che si sta instaurando tra di loro (tra i miei figli).
Dice che gli ricordo la sua famiglia, la sua mamma.
Anche loro erano 3 figli avuti vicinissimi uno dall'altro. Si ricorda i non-vizi, le complicità, i dispetti...e mi racconta.
Mi racconta aneddoti, mi racconta storie che poi riporto fedelmente a mio marito....e lui storce un pò il naso.
Ultimamente mi riceve con un "oh, signora B., che piacere vederla...." o quando lo sento per telefono "oh, signora B. mi dica tutto...non esiti a richiamare per qualsiasi cosa...."(che è poi il suo lavoro, voglio dire...) e mio marito storce parecchio il naso.
In questi ultimi 2 incontri mi ha detto che sono molto dimagrita, che così sto benissimo, ieri ha esordito con un "ammazza signora B. quanto è dimagrita"....ma no, non sono dimagrita...o per lo meno, peso sempre uguale...forse allora è semplicemente sgonfiata, probabilmente si portava appresso ancora qualche risiduo dal parto...
Bhè, questo mi fa piacere, ma la cosa che più mi piace è che lui mi stimi sinceramente per il mio essere mamma. Me lo ripete sempre....
Naturalmente riporto fedelmente le sue parole a mio marito, proprio perchè credo che sotto davvero non ci sia nulla. Per me è il dottore dei miei figli, per lui sono la brava mamma di 3 bimbi splendidi.
E mio marito non si limita più a storcere il naso...ma esprime proprio il suo disappunto.
Io rido, rido di gusto.
E sapete perchè.... perchè MIO MARITO E' GELOSO DEL PEDIATRA.
Fine del tema