Cerca nel blog

mercoledì 30 novembre 2011

versione natalizia!

bhè, lo state vedendo tutte no?
Il blog ha cambiato versione....ora è in versione natalizia!!!!
Io lo trovo magnifico, e devo ringraziare una persona stupenda per il lavoro svolto.
Stupenda per la persona che è, e stupenda per ciò che riesce a creare.
Grazie Miky..... per non parlare delle sue foto....le avete mai viste? guardare per credere

lunedì 28 novembre 2011

Varicellomania

Avrei un miliardo di cose belle da raccontare, ma sono troppo stanca. Ho un sonno pazzesco....
Solo una notizia...in un'altra situazione ci avrei riso sopra. Ma non oggi.
Io non ho più voglia di ridere, sono stanca ed amareggiata.
SAMUELE HA LA VARICELLA.
Questa volta per davvero, siamo sicuri sicuri.
L'anno scorso, proprio in questo periodo, stavamo lottando con quella tremenda dermatite.
Ora la varicella....lo sta distruggendo...
Gli è venuta la dermatite, con la quale ancora stiamo lottando anche se in confronto all'anno passato è una passeggiata.
E sopra la dermatite gli è venuta la varicella.
Lui soffre. Ha male....non prurito ma proprio dolore.
Non serve il paracetamolo, non serve l'antistaminico.
Sabato mattina si è addormentato alle 06.30....
Questa notte erano quasi le 4....
Siamo stanchi, provati, per il sonno ma soprattutto per la sofferenza del piccolino, che non ha pace.
Un pò ha male, e un pò è il ricordo psicologico di quello ha passato. Pensavo avesse dimenticato. Ed invece non è così.
Piange, mi dice che brucia....e mentre piange corre nella sua cameretta, apre il fasciatoio, e mi porta le creme per la dermatite.
Ricorda, ricorda tutto anche se non aveva ancora un anno compiuto...immagino quale strazio abbia dovuto subire.
Ora è "solo" una varicella....ma chissà quali pensieri ci sono nelle mente del mio bambino.
Mi viene da piagere...

venerdì 25 novembre 2011

regali di natale

Manca un mese esatto al S.Natale...un mese che è pieno di gioia, di aspettative, di cioccolatini mangiati, di finestrelle sollevate....
Ma, per me, è un mese un pò stressante. Per colpa dei regali, naturalmente.
Perchè, se è anche vero che sto cercando di insegnare ai miei figli che la festa del S. Natale non è la festa dei regali, ma è la nascita di Gesù Bambino, se è vero che anche se il nostro albero è grande grande e il presepe è piccolo piccolo, è quest'ultimo il simbolo più importante...i regali sono il pensiero peggiore.
Sia io che mio marito arriviamo da una famiglia numerosa, e ne abbiamo creata una che piccola non è.
Il patto è che Babbo Natale porta un solo regalo ai miei figli.
Gli stessi non possono ricevere regali da tutti zii o zie (intesi come i nostri fratelli/sorelle) più i nonni perchè altrimenti, sommando i regali che farà anche qualche amico sarebbero davvero troppi. Abbiamo dato la possibilità di fare regali solamente ai padrini/madrine (che dovrebbero fare il regalo solo al rispettivo figlioccio) e ai nonni paterni.
I nonni materni hanno ricevuto da noi il divieto di fare regali a natale perchè guardandomeli già durante l'anno, ogni tanto ci scappa un giochino, un giornalino, il lecca-lecca. Loro dimostrano già il loro affetto durante l'anno, non è logico che a Natale vadano a spendere altri soldi...quando comuqnue sono già sommersi da algri giochi.
E allora dove sta il problema? Che mia suocera ci da i soldi....il padrino di Samuele (fratello di mio marito) ci da i soldi per tutti 3 i bimbi, mia cognata (madrina di Milena)  fa il regalo a tutti 3, ma abitando a Milano per non riempirsi di scatole la macchina fa comprare a me i regali.
E cosa succede? Che fino all'anno scorso i soldi che i bimbi ricevevano venivano messi da parte per il loro futuro. E mi sembrava cosa buona e giusta...ma poi l'anno scorso Milena salta fuori con questa frase "ma perchè nonna G non ci fa il regalo? Siamo stati cattivi?" e pur spiegando il valore dei soldi per lei era come una "punizione". Così da quest'anno con quei soldi gli compriamo dei giochini.
E quale è il risultato? che tra Babbo natale, zio, nonni, madrina mi ritrovo a dover comprare 12 regali diversi (4 per ciascuno) cercando di stare entro un budget (il minino possibile, questo l'ho deciso io) cercando poi di nasconderli da qualche parte. Giochi che non voglio siano elettronici (computer, videogiochi, consol sono assolutamente vietati). Mi paicciono giochi che li possano intrattenere,magari evoluzioni di ciò che hanno già.(altri animali per la fattoria, nuove rotaie per il trenino...roba così insomma) ma soprattutto giochi che li facciano giocare insieme, i classici giochi di società insomma. Anche se loro sono piccolini, scelti in base all'età più adatta alla loro, si divertono un sacco. La nostra "sala giochi" è tutta piccola: sedie piccole, tavolo piccoli, armadi per i giochi piccoli e senza ante, in modo che loro siano assolutamente indipendenti, e che possano prendere/posare i giochi in piena autonomia. E vederli prendere un gioco, sedersi al tavolo, fare la conta per vedere chi inizia...è una cosa che non ha prezzo...
Se poi ci mettiamo di mezzo anche i regali che dobbiamo fare noi (anche li pochissimi per evitare al massimo tutto il consumismo) allora divento pazza.
Mi dicono che così  facendo rovino la magia del Natale ai bimbi....ma perchè? Solo perchè cerco di evitare sprechi?
Io sono convinta che, insieme a mio marito, abbiamo fatto la scelta giusta, soprattutto riguardo al tipo di giocattoli da scegliere. Ne ho avuto la prova in questi giorni. Sia un amichetta di Milena che una cuginetta hanno chiestoa Babbo Natale un gioco di società che hanno usato qui da noi. E questo non può che farmi piacere. Perchè se è vero che può essere bello giocare alle bambole con la tua amichetta, è altrettanto bello giocare con lei al gioco dell'oca o al maiailino che mangia panini fino a farsi scoppiare la pancia coinvolgendo anche i fratellini...e spesso anche noi genitori.
Comunque...tante teste tante idee....fatto sta che è comunque un periodo stressante....

giovedì 24 novembre 2011

feste di compleanno

Eh si...anche per noi è arrivato il momento di partecipare alle feste di compleanno. Già gli anni passati Milena aveva ricevuto qualche invito ma non l'avevo mai portata. Invitavano solo lei, come è giusto che sia, ma lasciare i fratelli dai nonni per passare un pomeriggio di bagordi (perchè di certo non la lascio sola nel centro commerciale dove vengono fatte le feste non ci penso proprio) non mi sembrava logico e così non ha mai partecipato.
Del resto a lei non è mai interessato, ha legato pochissimo con gli altri bimbi, lei "si basta da sola" e non ha mai fatto capricci quando le dicevo chiaramente che non ci sarebbe andata.
Solo una volta, l'anno scorso, una mamma di 3 figli ha fatto festa in un rench qui vicino, con tanto di cavalvata per tutti i bimbi, e mi ha "obbligato" a partecipare portando tutti 3 i fratellini. Allora andai...ed è stato proprio un bel pomeriggio.
Lunedì trovo attaccato all'armadietto di Milena una cartolina di invito ad un compleanno...nel solito centro commerciale, nella solita area giochi...l'invito, questa volta, era esteso anche ad Enrico, visto che quest'anno all'asilo c'è anche lui.
Peccato che la festeggiata sia la figlia di una signora che, per mente contornta, ha deciso che a me e mio marito non ci deve più salutare. Lei ha una attività commerciale, noi da quando ci siamo trasferiti non siamo più andati da lei...e forse per questo motivo lei non mi saluta più nemmeno se le passo spalla a spalla.
Quindi io e mio marito abbiamo deciso di non partecipare nemmeno questa volta.
Peccato che ieri, una mamma che aveva già dato conferma, mi ha chiesto se nel caso io fossi andata potevo accompagnare anche sua figlia. Mamma che io conosco benissimo, con la quale ho passato i miei anni di gioventù nella stessa compagnia. Così abbiamo cambiato idea...
Oggi, all'asilo prelevo i miei figli e pure Angelica...li accompagno alla festa e poi la bimba, sempre che abbiamo ancora fame, resterà a cena da noi....i miei figli ne sono entusiasti.
Samuele resterà un'ora in più del previsto dai nonni, passerà a prenderlo mio marito. Insomma...mi è sembrato un buon compresso...infondo è solo un'ora...infondo è la prima volta che capita.
Milena e Enrico si sono un pò lamentati del fatto che non porto anche Samuele....lo volevano in questo momento di festa...ma la zona "piccoli" è in un posto nascosto rispetto all'area giochi dei più grandicelli, e mi sarebbe impossibile tenere d'occhio tutti 4 i marmocchi.
Anche perchè lo so che non resterò al tavolo a chicchierare con le altre mamme, ma avrò sempregli occhi puntanti addosso su quelle 3 scimmiette che si arrampicheranno d'appertutto.
Sono fatta così, li lascerò liberi di sfogarsi facendo finta di non esserci, ma in realtà, sarò sempre presente.
Sono troppo apprensiva? Non credo...semplicemente non sopporto chi, in questi frangenti, si dimentica di avere dei figli....

martedì 22 novembre 2011

super-eore Enri

ho una scadenza per il 29/11 davvero importante.
Ma il pc si rifiuta di funzionare. C'è qualcosa nella versione java che lo blocca, ma io ci capisco poco. Se metto la versione nuova funziona un programma, se metto quella vecchia non funziona più quello, però ne funziona un altro...ma che succede se a me servono entrambi?
Comunque, per questa mattina sono davvero stufa, ho la testa che scoppia, ho mal di denti...credo di aver preso un colpo d'aria....
Avrei proprio bisogno di un super eroe che mi prenda in braccio e mi porti via.
Ma purtroppo super eroi non ne conosco...a parte mio figlio Enrico, che in questo ultimo periodo si sente "forte come un toro"
Va in giro facendo vedere i suoi muscoli (inesistenti, è di una magrezza incredibile è alto 1.05 mt per 15 kg scarsi) gridando "io sono un toro, guarda come sono forte" e solleva tutto ciò che si trova a portata di mano. E poi mi salva dalle grinfie di mio marito, quando lui fa finta di sculacciarmi ed io urlo "aiuto, super enrico, accorri..." lui viene (sa benissimo che è un gioco e che mio marito non mi sta facendo male seriamente) e inizia la lotta. Prende per un braccio mio marito e lo spinge a terra per poi saltargli addosso e urlare "hai visto, sono forte più di te, sono forte come un toro".
Non so come gli sia venuta in mente questa cosa, però ha i suoi lati positivi.
Se non mangia.....guardacaso il padre diventa più forte di lui, e quindi ingurgita tutto quello che ha nel piatto.
e vogliamo parlare del riordinare i giochi? lo fa in super-infretta perchè, essendo un toro, va più veloce di tutti.
Mi diverte vederlo così...alto e smilzo che va in giro per casa con le braccia inarcate per sembrare davvero più forte. E' buffo, ma tanto tanto tenero.

venerdì 18 novembre 2011

polpettone ripieno di frittata e spinaci

Non prevedevo sicuramente che il mio polpettone suscitasse così tanto entusiasmo in casa mia.
Ed invece mi devo ricredere... Milena se ne è sbafate 2 fette, Samuele ed Enrico una sola ma diciamocelo, imbottino come era...era già bello sostanzioso.
Ecco come l'ho fatto:

500 gr di carne macinata
1 uovo
un bicchiere di latte
2 fette di pancarrè
parmigiano
sale/pepe/noce moscata
3 uova per la frittata
parmigiano
sale
250 gr di spinaci già lessati

Ho messo carne, uovo, sale , il pancarrè precedentemente ammorbidito con il latte e poi ben strizzato, sale, pepe, parmigiano nel mizer.
Ho messo il composto tra 2 fogli di carta forno e con il mattarello l'ho steso.
Ho preparato una frittata con 3 uova, sale e parmigiano q.b.
Ho fatto andare in padella con un pò di burro gli spinaci.
ho messo gli spinaci sopra la frittata, e la frittata sopra la carne.
Aiutandomi con la carta forno ho arrotolato il polpettone su se stesso stringendolo bene.
L'ho fatto cuocere in forno a 180° per 30'

provatelo, è davvero buono!!!!

mercoledì 16 novembre 2011

zecchino d'oro

Un post leggero e anche un pò idiota....ma tant'è...ogni tanto ci vuole.
Sono sempre stata appassionata dello zecchino d'oro. Ok, ridete, ridete pure, ma la mia è quasi un'ossessione maniacale. Da che mi ricordo ho seguito tutte le edizioni, e a Natale o io o mia sorella ci favecamo regalare la musicassetta.
Ci chiudevamo nella nostra cameretta a cantare le canzoni, facevano finta di fare una il coro e l'altra il bimbo solista. E' sempre stata una vera passione.
Ieri è ricominciato e potevo mica perdermelo.
NO!!!!!
E così..."bimbi, sedetevi un attimo sul divano che vi faccio vedere una cosa alla tv".... Naturalmente ne ho seguito pochissimo, i bimbi avevano già quasi esaurito tutto il tempo massimo che potevano utilizzare davanti al televisione, e non volevo creare precedenti.....
Però....però ho già qualche ritornello che mi gira per la testa!!!!!

venerdì 11 novembre 2011

istinto di sopravvivenza

Eccomi, ci sono...
Oggi è il mio turno al lavoro. Io e mio marito ci diamo il cambio....i nostri datori di lavoro si sono dimostrati molto comprensivi....almeno loro.
Il contagio di mio marito, per fortuna, si è rilevato falso. Quelle 2 bollicine nel braccio, probabilmente, sono state una pura coincidenza. Sono state fini a se stesse, non hanno portato a nulla, perfortuna.
Samuele è ancora salvo....per ora! Ho mandato una mail al suo dermatologo, visti i suoi problemi di dermatite dell'anno scorso, per sapere se ci sono delle accortezze che dovrei tener presente in caso di contagio, o magari dei prodotti da utilizzare....
Milena è a pezzi. Ha poche bolle, fuori, ma sono grandi e fastidiose. Intorno alla bocca, nel sederino, in mezzo alle gambe...tutte internamente. Che, poverina, le danno un fastidio enorme. Lei è brava...tesoro...viene da me implorando un pò di sollievo, ed io non posso far niente che spalmarle un pò di talco alla calendula. L'antistaminico sembra non avere nessun effetto.
Enrico è un mostriciattolo...avrà più di 300 bolle sparse in tutto il corpo. Sugli occhi, intorno alla bocca, sul palmo delle mani. Schiena, pancia, gambe e braccia sono completamente ricoperte di vesciche. Perfino nelle ascelle...non so più come fare pre prenderlo in braccio. Solo in faccia gliene ho contate più di 50....non prendendo in cosiderazione quelle che ha in testa. E le orecchie? Piene..... Il sederino? Non sa come sedersi... è una bolla vagante.
Ieri sera, stremato un pò da tutto mi ha detto "mamma io ti sposo, tu mi guardi sempre e mi guarisci"
Sua sorella le ha risposto "guarda che quando tu sei grande la mamma è vecchia"
E lui "bhè, tanto sarà bella lo stesso"...mi ha fatto una tenerezza incredibile.
Spero che passino in fretta questi giorni, i giorni peggiori....io comincio ad essere stanca.
Stanca per le notti passate a vegliare, stanca per i pasti saltati o mangiati di corsa, a metà, in piedi, con i 3 bimbi in braccio (anzi sulle gambe), stanca per la situazione in se....
E' quasi un mese e mezzo che non ho pace. Prima la bronchite, poi la stomatite, ora la varicella, in mezzo ci mettio pure Sam che si è slogato un braccio, che il magico zio M. ha messo immediatamente aposto...
Vorrei poter avere solo un attimo di respiro.
So che quando tutto passerà...se passerà...ci riderò su per tutte le sfortune del periodo. Ma ora, nel presente, inzio ad avere dei momenti di cedimento.
Non posso lamentarmi....infondo io sono quella che sto bene, però cavolo...non sarebbe ora che la sfiga cambiasse appartamento?????

mercoledì 9 novembre 2011

soluzione indovinello

Visto che domani, per cause di forza maggiore :), non verrò in ufficio, vi do la soluzione.

Mio marito...si proprio lui, brave Miky e miracucina che avete indovinato.

una sana risata...

Ho proprio voglia di farmi una sana risata....ahahahahahaah
Anzi perchè non ridiamo tutti insieme?
Dicono che "buon riso fa buon sangue"... sia mai che oltre a divertirmi a ridere, migliorano pure le condizioni di salute.

Vi faccio un indovinello:
indovina indovinella, chi si è preso la varicella?

Avete 3 possibilità: io, Sam, mio marito....
Vi rendo le cose ancora più semplici....io l'ho già fatta!!!!
Quindi avete il 50% di possibilità.....

martedì 8 novembre 2011

ce l'ho....manca....

Mi sembra di giocare alle figurine con i miei amichetti...ed invece no!
3 epidemie ci sono all'asilo...

Stomatite: ce l'ho (avuta da tutti i bimbi contemporaneamente, marito compreso)

Varicella: ce l'ho....Enrico e Milena si stannno riempendo di bollicine, ora aspetto al varco pure Sam

Pidocchi: manca!!!! per ora ce la scampiano, abbiamo già dato parecchio l'anno scorso, quindi anche se questa volta riuscissimo ad evitarlo, non mi dispiacerebbe!!!!!!

lunedì 7 novembre 2011

ALLERTA

Allerta maltempo, allerta nuove epidemia in casa B.
Allerta malempo....tutti seguiamo i telegiornali, praticamente ovunque piove. I fiumi, ma anche i semplici torrenti sono pieni e stra-pieni di acqua. Qui intorno ancora grandi danni non ce ne sono stati, ma siamo in allerta. Protezione civile e vigili continuano a seguire la situazione su ogni ponte, li si vede girare con la camionetta (che si chiama in gergo campagnola) in ogni direzione.
Ed io penso...penso a quello che era successo nel 2000, quando l'alluvione aveva messo a dura prova tutti noi. E penso a mio marito, volontario dei vigili del fuoco. In quel periodo non potevo chiamarlo sul cellulare, non potevo avere notizie....non potevo telefonare a casa perchè lui per 2 giorni a casa non è tornato. Tante erano le famiglie da iutare, tante le persone da salvare....lui che non sapeva nemmeno nuotare, ed io a casa che pregavo non gli succedesse nulla. I ponti che crollavano, e chi si son portati con se 2 vigili del fuoco...
Guardo fuori...continua a piovere...e un pò di paura mi prende. Egoisticamente sono tranquilla, perchè so che mio marito, questa volta, starebbe a casa con noi. Perchè ora ha una famiglia che ha bisogno di lui, dei bambini che lo aspettano ogni sera...ma se guardo fuori dalla finestra, so che da qualche, qualcun altro ha bisogno di persone come mio marito che abbiano il coraggio di affrontare tutto ciò che sta accadendo, o che potrebbe succedere.
Allerta in casa B....e si perchè succede che, finalmente, i bimbi stanno meglio. Succede che si possa finalmente dormire tranquilli tutta la notte, e succede che il momento dei pasti, sia dinuovo un momento tranqullo e sereno. Ma succede anche che questa mattina, mentre sfilo il pigiamino ad Enrico, la mia mano senta una pustolina sulla sua schiena. E cosa vedo? Una bella pustolina , piena di acqua che mi fa l'occhiolino e che sembra dirmi "pensavi che tutto si fosse risolto, vero? Ed invece no..."
Spero di sbagliarmi, l'ho controllato dalla testa ai piedi, e di pustoline nemmeno l'ombra....soltanto quella li, sola e soletta sulla schiena.
Spero vivamente che non sia la varicella...non ora per lo meno...datemi almeno la forza di riprendermi!!!!!!

mercoledì 2 novembre 2011

stinatite 2.....

Sono in ufficio...perfortuna....finalmente....
5 giorni passati a casa a sopportare 4 persone lamentose...qualcuna a ragione, qualcuna invece peggiorando la situazione per gelosia.
Ed oggi, 3 di quelle persone sono state da me abbondonate a casa, da soli, ad autogestirsi ed ad autocommiserarsi e sono fuggita.
Ho portato Enrico all'asilo...lui, almeno lui, è davvero guarito XXXXXXXX (tengo le dita incrociate) e sono corsa a rifugiarmi in uffiio.
E devo dire che la mia mente...il mio benessere....ne hanno davvero gioviato di questa cosa. Ora vedo tutto con maggior lucidità.
Ho telefonato a casa, un'oretta fa...sono tutti vivi, tranquilli....ed il piccolo Sam dopo 5 giorni di digiuno ha finalmente mangiato qualcosa di solido.
Ed io continuo a vedere la stessa scena, che non vedo l'ora di poter attuare....prendere la siringa e buttarla nell'immondizia. Quella stessa siringa che in questa ultima settimana mi ha permesso di nutrire il piccolo di casa, evitando disidratazione e ricovero in ospedale. E oggi finalmente ha mangiato....avevo addirittura le lacrime agli occhi quando mio marito me lo ha detto.
E' passata, in quello istante, tutta la paura di questi giorni....l'angoscia del sentirlo piangere, di vederlo dimagrire giorno dopo giorno, di sentirlo urlare continuamente per il dolore....
Oggi ha mangiato....il primo traguardo....
Rimane ancora Milena....più o meno riesco  a convincerla ad ingurgitare qualcosa, riesco a farla bere...anche se lo fa piangendo, anche se la fa stando seduta in braccio a me perchè "le coccole mamma mi fanno sentire meno male"...
E poi c'è ancora mio marito...che è quello messo peggio...ma per lo meno non si lamenta. Mi vede sfinita e provata e sopporta in silenzio.
E' solo e soltanto una stomatite....eppure ci ha davvero messo alla prova....