Cerca nel blog

lunedì 31 maggio 2010

dolci melodie.....

L'ho conosciuta da poco,
ma ciò che ho capito della sua persona attraverso parole, letture del suo blog e scambi di recette :), mi ha fatto affezionare a lei come se fosse una amica di infanzia.
Ora lei è in dolce attesa....e puf! leggere ogni volta un suo commento, o una sua frase a proposito, mi rimanda indietro nel tempo...non troppo lontano effettivamente.... a rivivere quelle sensazioni.
Provo una certa invidia nei suoi confronti, una invidia buona naturalmente, per il senso di benessere e di estasi che ti procura la maternità.
Quando si riesce a lasciar da parte ansie e paranoie, questi 9 mesi sono davvero un periodo meraviglioso. Si intrecciano sensazioni, emozioni, pensieri....cammini su una nuvoletta, sei estranea a tutto ciò che ti succede intorno, vivi un pò nell'altro mondo.
E ascolti musica...tanta musica....anche se infondo è sempre la stessa canzone. Una melodia unica, che si compone giorno dopo giorno dal suono del tuo cuore che batte all'unisono con il cuoricino del bimbo che porti in grembo. Una melodia dolce, pura, leggera....la melodia più bella che sia mai stata scritta...

di nuovo menù

Eccomi qui a stilare un'altro menù per questa settimana appena cominciata. Lo scorso lunedì ho saltato l'appuntamente perchè avendo fatto il battesimo di Samul domenica, abbiamo un pò vissuto di avanzi.....

Ecco che cosa ho pensato di cucinare per i miei familiari questa settimana (io sono a dieta, e non posso sgarrare...per me, piccolo menù a parte)

lun: carne di cavallo e patatine
mar: pasta con prosciutto e piselli
mer: uova ala coque/frittata con piselli (per finire la scatola aperta il giorno prima)
gio: risotto allo zafferano con zucchine
ven: platessa con pomodorini/carote

sabato 29 maggio 2010

pausa...

Ho bisogno di una pausa. Questa settimana ho strafatto....ma in questo week-and mi è impossibile di riposare.
Sono impiegata in uno studio di commercialisti, e questo per noi è un periodo caldo causa dichiarazioni dei redditi, e, scadenza ancora più ravvicinata (lunedì sigh!!!) deposito dei bilanci. Così...altro che usufruire delle 2 ore di allattamento che mi spettano, questa settimana ho lavorato praticamente tutti i giorni 8 ore...anzi, in alcuni casi anche di più, e pure oggi sono in ufficio dalle 8.
Così, oltre le levatacce del mattino, arrivavo a casa tardissimo, non si mangiava mai prima delle 20, con orario della nanna dei bimbi naturalmente slittato e con tutto ciò che ne deriva.
Ora sono veramente distrutta....So che c'è gente che fa lavori molto più faticosi dei miei, con orari ancora più devastanti, e tutto il resto e mi chiedo come facciano.
Io ho davvero gli occhi che mi si chiudono, e spero vivamente di non aver preso qualche cantonata con i bilanci che ho depositato ma a forza di vedere numeri, compilare tabelle, fare calcoli ci vedo doppio.
Oggi pomeriggio avrò un matrimonio di una coppia di amici. Dopo si andrà a mangiare ai laghi di Meugliano. Una bellissima location (oddio, ma come parlo??) in Valle Sacra, immersa nella natura, tra alberi, boschetti e 2 fantastici laghi. Per la prima volta, da quando sono mamma, andrò a "divertirmi" senza i miei figli. Mia sorella, con il fidanzato faranno loro da baby-sitter. Il ristorante non è molto grande e loro non avrebbero il posto per muoversi, fuori con i laghetti che non hanno recinzioni non li posso proprio lasciare, senza considerare che vanno a letto presto...insomma, per la prima volta ci prendiamo una serata libera, io, mio marito...e il piccolo Samul. Mi sento in dovere però di specificare che, se mia sorella non si fosse offerta di tenerci i bimbi per permetterci di andare al matrimonio visto che questa coppia di amici la consciamo da una vita e ci è molto cara, noi saremmo andati solo alla funzione e poi saremmo tornati a casa. Non è nella nostra ottica andare a divertirci senza i bimbi... questa è davvero una eccezione.
Domani nel nostro paese ci sarà la fiera del gusto...e la sera porterò i bimbi, amanti della musica proprio come la loro mamma (cioè io :)) al concerto della banda, dove ci saranno anche le majorette....così mentre io sarò immersa nei ricordi di quando anche io suonavo e ballavo, Nena farà finta di ballare....e Chico dirigerà la banda saltellando e tenendo il tempo con i piedi.
Sono proprio figli d'arte.....chissà il piccolo Samul come reagirà a questa nuova situazione????
Buon week-and a chiunque passi di qui!

mercoledì 26 maggio 2010

Insulto per noi, gente normale....

Non sono solita leggere giornali di gossip,
non mi interessa cosa fanno/pensano, dove vanno i vips....., ma questa frase che ho sentito la devo proprio commentare.
Ho sentito alla radio uno stralcio dell'intervista che una nota showgirl ha lasciato su un giornale dove afferma che da quando è stato "preso", diciamo così, il panfilo del marito, lei non è più serena perchè il povero figlioletto di 2 mesi si sente a disagio, poverino non ha più la sua stanzetta tutta bianca ed i suoi spazi che lo hanno protetto praticamente da quando è venuto al mondo e piange in continuazione....ed ora, poveretti tutti quanti alloggiano in un hotel di forte dei marmi perchè il loro appartamento di Montecarlo è in ristrutturazione.
Tante cose vorrei dire a questa ragazza, ma togliendo gli insulti, lasciando da parte tutti i commenti un pò spiacevoli vorrei farla ragionare...nel caso fosse in grado...su un piccolo, ma proprio piccolo particolare.
C'è gente, ma forse lei questo non lo sa, che non solo non ha la stanzetta bianca che possa rassicurare il proprio figlio, ma non ha nemmeno una casa dove poter mettere questa cavolo di cameretta....è mai andata in Abruzzo ultimamente questa allegra famigliola?
Ma senza essere così tragici.... e mi di spiace veramente per ciò che è successo a tutta quella gente nell'anno passato....voglio essere per un attimo egoista.
Mi sono sentita veramente offesa da questa affermazione...io non ho una casa, e non ho nemmeno una cameretta per i miei bimbi...e di figli ne ho 3....
Sono in casa di affitto, i bimbi non hanno una cameretta tutta per loro, ma i loro lettini sono nel salotto.... non hanno un cortile in cui correre come invece dovrebbero fare alla loro età. E quando li porto nel cortile condominiale giochiamo a palla facendo lo slalom tra le macchine parcheggiate, giochiamo sul cemento, doppiamo pure trattenerci dal ridere a squarciagola per non disturbare tutti gli altri.
Abito al 3 piano, con un ascensore talmente piccolo che non entra nemmeno il passeggino...
Si, si, per fortuna l'appartamento è grosso....se 80 mq si possono considerare tanti, è molto luminoso, ed ha un grosso terrazzo. Ma soprattutto mi ripara dal freddo e dalla pioggia, ed i miei bimbi li sono al sicuro.
Ma loro, i miei bimbi, non piangono.... o perlomeno non piango sicuramente perchè si sentono tanto tristi per non avere la loro cameretta. Sono comunque felici e sereni...non si sentono e non sono inferiori agli altri, soprattutto inferiori a gente importante che non è capace di capire quali sono i veri problemi della vita...
Quindi, cara ragazza....prima di dire certe cose, guardati intorno e collega il cervello...nel caso ne avessi uno!

lunedì 24 maggio 2010

restauro: sob!!!!!!

E si....sabato bilancia e centimetro alla mano....delusione assoluta!!!!!!!
Allora...niente dolci, caramelle, schifezzine varie,niente cibi fuoripasto, niente abbuffate, tanta acqua, 6 piani di scale al giorno in salita ed in discesa per ben 15 giorni non hanno portato praticamente a nulla.
Bhè, per essere sincera ho perso 1 chilo molto abbondante, però...uffa, nemmeno 1 cm di circonferenza coscia.....la pancia è sempre la stessa.
Ma pora parte il processo di restauro serio e duro! So che tutto è causato dalle 3 gravidanze così ravvicinate, però non riesco a rientrare nei pantaloni, il fisico è proprio deformato rispetto ad una volta.....
Quale è la soluzione?
Innanzitutto specifico che ho smesso definitivamente di allattare...non certo per potermi mettere a dieta, ma lavorando potevo allattare Samul soltanto mattina e sera. La sera, il più delle volte lui rimaneva addormentato prima che riuscissi a farlo, e soprattutto non me lo chiedeva più sazio ancora dal pasto delle 20. Quindi allattando solo più al mattino il passaggio è venuto da se...e quindi...Stop. Mi dispiace, mi dispiace davvero....ma di questo ne parlerò in un altro post.
Ora non ho più nessuna scusa, quindi...dieta, dieta e ancora dieta.
E poi...dopo aver avuto Nena, avevo comprato un tapis-roulant. Con un pò di allenamento, senza stressarmi troppo, ero arrivata a fare 1 km ogni sera...che non è tanto lo so, però con la costanza di farlo ogni sera la mia circonferenza cosce era diminuita di ben 2 cm....
Ora è proprio il caso di ritirarlo fuori...fuori in tutti i sensi, visto che l'unico posto dove posso metterlo è sul balcone, e ricominciare a camminare.
La meta? Destinazione benessere....

venerdì 21 maggio 2010

Questa sera.... PIZZA!!!!!

Finalmente un altro post dedicato alla mia passione: la cucina


E' proprio quello che ci vuole per ricollegare il cervello in modo soft e soprattutto indolore.


Questa sera mangeremo la pizza...che buono. Ma visto che sono un pò indietro con i preparativi per il battesimo arriverò particolarmente tardi a casa ed il tempo materiale per la lievitazione della pasta non ce l'ho....ho optato per la soluzione macchina del pane.

Questa mattina, alle 6.30 quando mi sono alzata, mentre la casa era ancora tutta silenziosa, ancora in pigiama e con le tapparelle ancora abbassate, invece di preparare il caffè come tutti i comuni mortali (anche perchè tanto in casa B. il caffè non si beve :) ) ho preparato la macchina del pane...

200 gr di acqua

100 gr di latte

2 cucchiai di olio

1 cucchiaio di zucchero

2 cucchiaini di sale

250 gr di farina 00

250 gr di farina di grano duro

12 gr di lievito

naturalmente tutto rigorosamente in questo ordine per essere sicura che tutto funzioni alla perfezione, ed ho programmato la macchina in modo che inizi il processo di impasto alle 17.00

Così quando arrivo a casa, alle 19.00, sarà completamente lievitata, accendo il forno e mentre questo scalda (ci mette 15 min ad arrivare alla temperatura di 200°) stendo la pasta nella teglia, e preparo il sugo (sperando che i bimbi non si ribellino visto che il sugo generalmente lo faccio preparare a loro).

E poi via, mentre la pizza cuoce nei suoi primi 10 min preparo la farcitura (prosciutto, mozzarella, wurstel e olive verdi) così allo scadere del tempo la preparo e la rimetto in forno per altri 10 min.

E mentre la cucina si inebria di questo fantastico profumo,preparo tavola, convinco i bimbi a lavarsi le mani e quando il timer suonerà ci siederemo finalmente a tavola!!!!!

Sono fusa!!!

Sono proprio fusa oggi,
ho la testa che mi scoppia...non sto male, è che è da stamattina alle 9 che sto facendo un lavoro qui in ufficio, ho finito solo ora perchè nel frattempo sono stata interrotta dal capo 50 volte per fare altre 50 diverse cose che mi hanno naturalmente riempito la scrivania di carta.
Ora...tutta la cartaccia è stata ritirata nel proprio posto, tutte le pratiche sono state concluse con successo, ma....come in tutte le cose c'è sempre un MA....ed il "ma" di questa volta è un MA degno di questo nome.
La pratica più complessa, più urgente, e quella per il cliente più rompip..... e più puntiglioso....si proprio quella pratica li, è scoperta di ricevuta. Caxxo!!!!! E non c'è modo di recuperarla, e si perchè sarà anche comodo fare tutto telematicamente però, che cavolo, basta cliccare sul pulsante "stampa" e chiudere troppo in fretta la pagina prima che questo maledetto file pdf si sia aperto che sparisce tutto!
Uffa....
......errore di serivizio: il cervello della persona desiderata, si è momentanemante scollegato, si prega di riprovare più tardi!

mercoledì 19 maggio 2010

fortuna

Eh, si, è proprio il caso di dirlo....fortuna....
Il supermercato che ho davanti casa, famosissima catena davvero italiana nata qualche anno fa e presente soprattutto al nord italia, sta facendo una promozione. Per ogni 5 € di spesa, ti regala una "tessera della fortuna". Si possono vincere gratta e vinci e buoni spese di diverso valore.
Ieri sono andata e per l'ennesima volta mi hanno regalato queste tessere, 5 per la precisione.
Le inserisco nella macchinetta apposita e "non hai vinto"...."non hai vinto"..."non hai vinto"...a tutti la stessa risposta, fino a quando proprio con una mia tessera si è sentito chiaramente "hai vinto un gratta e vinci del valore di 5 €"....
Ecco, in quel momento tutti si sono messi a commentare, a guardare, a parlare...ed io rossa come un peperone dalla vergogna ho ritirato il mio premio e me ne sono andata a casa.
Chiamo Nena e le spiego come funziona il meccanismo, le porgo una moneta e lei comincia a grattare....gratta qui e gratta la....ho vinto 20 €.....
Fortuna... dicono tutti che sia cieca....bhè, questa volta ci ha visto benissimo scegliendo di venire a bussare alla mia porta....

martedì 18 maggio 2010

ricordi...

ci ho pensato su parecchio, non sapevo se scrivere o meno ciò che ho in mente, non voglio far star male chi mi sta vicino; poi ho pensato che se non posso essere sincera nemmeno sul mio blog, tantovale averne uno...quindi...miky, se leggi questo post non odiarmi, e non avercela con me. Tutto voglio, meno che ferirti....

18 maggio 2009 - 18 maggio 2010

Oggi è una giornata di sole, fa caldo anche se non è ancora quel caldo soffocante, il cielo è azzurro anche se fa capolino qualche nuvoletta, io sono serena, felice e posso stringere Samuele tra le mie braccia, proprio oggi nel giorno in cui lui compie 4 mesi....
Ma un anno fa....
Anche un anno fa c'era il sole, probabilmente faceva molto più caldo di quanto non faccia oggi, ed il cielo era molto più azzurro di quello odierno...non lo so, non me lo ricordo, perchè per me è stato un giorno tremendo.
Un anno fa ho fatto il test di gravidanza: immediatamente sono apparse le 2 linee rosa....ed immediatamente io sono scoppiata in lacrime.
Felicissima di aspettare un bimbo...non era stato propriamente cercato, io lo avrei tanto voluto, mio marito era un pò titubante, così abbiamo lasciato al caso. "Non lo cerchiamo ma non facciamo nemmeno nulla per fa si che questo non accada" ce lo siamo ripetuti un sacco di volte.
E invece lui voleva nascere, lo voleva davvero, perchè io che sono sempre stata così precisa ho avuto una ovulazione precocissima, rimanendo incinta all'8 giorno del ciclo....e poi quella sera io e mio marito avremmo dovuto andare ad una cena, annullata all'ultimo minuto per una brutta bisticciata tra me e lui...tutta una serie di coincidenze un pò strane che hanno portato al concepimento del nostro piccolo cucciolo.
Incredula, ma felice....ho pianto. Ho pianto tanto perchè sapevo benissimo a cosa stessi andando incontro: i commenti della gente. Purtroppo il mio carattere è così: i commenti degli altri mi fanno male, mi feriscono ed io non so reagire, e come ho fatto il test...ho subito capito cosa sarebbe successo.
Critiche, maltrattamenti...ho subito di tutto in quei 9 mesi...e sono arrivata al punto di pensare che forse era tutto uno sbaglio. Ma un figlio non è mai un errore....anche se l'ho capito solo dopo.
Andavo in giro per strada con il mio bel pancione, Nena per mano e Chico nel passeggino e vedevo gli sguardi della gente: compassione, pena...e poi leggevo il loro labbiale "hai visto quella?" oppure "poverina..." Mi sono sentita sporca...come se fossi stata una poco di buono, una incoscente...ed invece tutti e 3 sono nati da un gesto di amore, di amore puro, pulito, limpido e sincero. Tenersi tutto dentro non è stato facile, tutt'altro ma ora, ora che stringo Samuele tra le mie braccia...sono diventata forte come una roccia.
Sono fiera di me, perchè sto facendo un ottimo lavoro. Faccio tutto da sola, con mio marito, usufruendo dell'aiuto di mia mamma solo nelle ore in cui lavoro perchè i bimbi a casa da soli certi non possono stare, ma per il resto contiamo solo sulle nostre forze.
Rinunce? Tantissime, non immaginavo potessero essere così tante e a volte questa cosa un pò mi pesa...ma credo sia una cosa assolutamente normale.
Ora sono una roccia, dicevo...non mi importa più dei commenti degli alri. Continuo a leggere i labbiali, continuo a vedere sguardi compassionaveli, ma tutto ciò mi rende solo più forte. E' come se lo facessi per riscattarmi....come se volessi dimostrare qualcosa a qualcuno...
Tornassi indietro vivrei decisamente meglio la gravidanza...ma tornare indietro non si può e l'unica cosa che posso fare è vivere meglio da oggi in poi...

lunedì 17 maggio 2010

considerazioni...

Settimana piena di impegni questa....davvero non so da che parte cominciare. E il marito cosa fa? Decide di ammalarsi...ma ammalarsi proprio seriamente questa volta. E non poteva scegliere momento peggiore per farlo.
Tanto lo so cosa ha...a parte me ci siamo passati tutti, e abbiamo contagiato pure mia sorella ed 1 dei miei fratelli....
Anche lui questa fottutissima (scusatemi il termine) mani-bocca-piedi. I sintomi sono gli stessi, febbre a 40 che non scende nemmeno somministrando paracetamolo, male alle gola, tonsille infiammatissime....e poi, non appena scende la febbre, diciamo più o meno il 3 giorno, spuntano le prime pustole. Mi sembra un pò una regola matematica : più alta è la febbre, meno pustole si hanno. Viceversa...meno febbre si ha, più pustole si hanno. La statistica mi da ragione, oramai sono espertissima di questa malattia.
Ed a chiunque passi su questi blog chiedo un pò di solidarietà:mi aspettano lunghe e faticose giornate.... un uomo malato in casa è una tragedia, è capace davvero di renderti la vita impossibile....e mio marito, in questo, è davvero un campione.
Ed ora...salto la pausa pranzo e corro al suo capezzale....

Menù settimanale (2)

E' dinuovo lunedì
e questo è il menù che ho stilato per questa settimana:

Lunedì: pennette al salmone/scaloppine con purea
mertedì: tortellini/patate prezzemolate
mercoledì: Minestrone con il riso/affettati
giovedì: petto di tacchino/piselli al prosciutto
venerdì: pizza

venerdì 14 maggio 2010

venerdì

Tempo fa, sentii alla radio il risultato di una statistica: il giorno in cui si muore maggiormente per infarto è il lunedì. E mi sono sempre chiesta perchè proprio il lunedì? A me piace il lunedì e non trovo stressante il rientro al lavoro e tutto il resto...

Ma il venerdì...quanto lo odio il venerdì? Tantiiiiiiiissssssssimo

Il venerdì faccio veramente fatica a fare qualsiasi cosa.

Dal lunedì al giovedì la mia sveglia suona alle 06.30...mi alzo immediatamente, mi lavo, mi vesto, mi trucco e mi pettino. Poi torno a letto per allattare il piccolo Samul. Alle 7.30 sono già in cucina a preparare la colazione agli altri 2 piccoletti, che si svegliano alle 07.40 ed alle 08.20 siamo già tutti pronti in macchina per partire...

Ma il venerdì no...non ce la faccio.

La sveglia suona alle 06.30...ma sto nel letto fino alle 07.00. Allatto Samul ancora in pigiama il più delle volte rimandendo addormentata mentre lui mangia. Sveglio di corsa gli altri 2 bimbi, colazione e cambio che procede a rilento, e per quanto riguarda me...niente trucco, capelli assolutamente in disordine e quindi legati in una coda veloce. Ripeto all'infinito "bimbi in fretta che siamo in ritardo", anche se poi sono io che rimango ferma e con lo sguardo fisso nel vuoto.

Alla sera non faccio assolutamente nulla, se non preparare una cena veloce (questa sera infatti risotto alle verdure, fatto rigorosamente in pentola a pressione) e quando i bimbi sono finalmente a letto (alle 2100/21.15 non più tardi) io mi butto sotto le coperte a sfogliare qualche rivista...

E' il giorno più brutto della settimana il venerdì. anche se si respira già aria di week-and, anche se il maritozzo arriva prima dal lavoro, anche se mi posso permettere di non fare assolutamente nulla e rimando tutto al sabato.

E' dura alzarsi il venerdì dal letto, è dura tenere gli occhi aperti durante tutta la giornata e più volte penso che forse, tutte quelle statistiche sono sbagliate. E' più facile non arrivare a sera di venerdì, quando già stanca della giornata passi a prendere i bimbi, ti carichi di borsoni di cambio e borse dell'asilo, arrivi a casa magari sotto un bell'acquazzone, la vicina che ti trattiene pronunciando parole che non riesci a decifrare, l'ascensore che immancabilmente non funziona ed i bimbi che sono ipercarichi di energia perchè finalmente è venerdì anche per loro....

giovedì 13 maggio 2010

uffa!

Uffa...

continuo a scrivere e poi a cancellare...a riscrivere e poi a cancellare di nuovo di tutto. Uf, non so cosa scrivere, cosa possa interessare... idee in testa ne ho parecchie, ma non so che cosa possa interessare.

Nel senso...

-) potrei parlare di mia figlia che oggi è andata in gita scolastica. La sua prima gita....e di quanto fosse emozionata questa mattina...

-) potrei parlare di quanto mi piaccia la musica, degli strumenti che so suonare, di quando facevo la majorette....

-) potrei parlare di cucina....

ma in realtà non ho voglia di parlare di nulla. Sono in blocco creativo....

mercoledì 12 maggio 2010

Conquiste

Conquiste che mi riempiono di gioia
Conquiste che mi rendono orgogliosa
Conquiste che mi fanno provare anche un pò di nostalgia per il tempo che passa
Conquiste nuove
Conquiste che si ripetono
Conquiste sofferte
Conquiste naturali....
Giorni di conquiste questi ultimi trascorsi...
Nena, la mia donnina, ha deciso che lei il pannolino di notte non lo vuole più. E' già circa 2 mesi che non si bagnava più di notte, ma io ho fatto finta di niente. E' un passo importante questo, che porta dritta dritta la mia bimba nel mondo dei grandi. E si, perchè era ancora l'unica cosa che la rendeva piccola...Non ha più il ciuccio, il pannolino di giorno è un ricordo lontano, si veste da sola mettendosi anche le scarpine, quando va in bagno mi dice di aspettarla fuorli. Insomma il pannolino di notte era l'unico aggancio che ancora le rimaneva...o forse che rimaneva a me per poterla ancora considerare piccola.
E poi c'è Samul...
Anche lui sta crescendo, come è giusto che sia, ed ora ha imparato, all'alba dei 3 mesi e mezzo (un pò abbondanti) a prendere degli oggetti con le mani, a portarseli alla bocca, a sorridergli ed a parlargli. La sua pediatra mi parla già di svezzamento....ma no! Non se ne parla proprio.... il mio cucciolo...perchè tanta voglia di far diventare grande anche lui?
Il piccolo Chico invece è in un periodo di stasi. Nessuna conquista particolare ora per lui. Lui che sta spendendo tutte le energie per imparare a parlare....e di parole, a 2 anni ancora non compiuti ne dice davvero tante. Lui che così piccolino è alto quasi quanto la sorella, che pur bassa non è...
Notalgia per il tempo che passa, ma voglia matta di vederli diventare grande per osservare i loro occhi luccicanti e fieri che hanno quando una nuova conquista è stata compiuta con successo.

lunedì 10 maggio 2010

menù di questa settimana

Ho visto su altri blog che il venerdì è il giorno dedicato alla cultura, ai libri....
Copio e modifico questa iniziativa.... farò del lunedì "il giorno dei menù"...
Sono solita il lunedì creare un menù per tutta la settimana, in modo da organizzarmi in modo decentemente sia come spesa che come cucina
Ed ora che lavoro questa mi sembra davvero una ottima soluzione. Tra poco uscirò dall'ufficio ed andrò a fare la spesa....
Ecco il menù di questa settimana
Lunedì: spaghetti alla Amatriciana
Martedì: cotolette alla milanese, patate con crema di porri
Mercoledì: tagliatelle con prosciutto e piselli
Giovedì: potto di pollo alla salvia, crema di verdura
Venerdì: risotto di verdure
Cucino soltanto per la sera, a pranzo mangiamo fuori....io a casa di mamma che mi fa da baby-sitter dei bimbi e mio marito si cucca "gli avanzi" della cena della sera prima....
Inoltre ogni sera non mancano mai sulla nostra tavola qualche affettato, e poi frutta e formaggio.
Buon appetito a tutti!

io e la cucina

Chi mi conosce sa che io adoro cucinare.
Mi piace proprio....
Mi rilassa, mi soddisfa, mi calma, mi emoziona, mi diverte.... adoro stupire i miei commensali con portate semplici e d'effetto, unici non solo nel gusto ma anche e soprattutto nella presentazione.
Il mio sogno sarebbe quello di avere una casa con una cuicna enorme, con molto spazio per cucinare, piena di mensole con tutti i libri/raccoglitori di cucina e con tutti gli elettrodomestici ben in vista sempre pronti all'uso.
Amo cucinare da sola, magari con la radio accesa...anche se ultimamente cucino con la compagnia/disturbo dei bimbi ai quali vorrei tramandare questa mia passione.
Cucino di tutto, dagli antipasti ai dolci...che sto imparando a decorare decentemente.... dai primi alla carne....perfino la selvaggina.
Tagliare la verdura ti lascia quel profumo di fresco nelle mani che mi da allegria
Sfumare le pietanze con il vino creando tutto quel vapore mi fa sognare e credere di essere una grande schef....
Mescolare colori e profumi....inventare...provare....non è solo arte cucinare, è passione, gioco, amore....è un vero e proprio sentimento....
E' la maggior medicina di quando sto male....
Cucinare è cucinare.... non so darne un'altra definizione

venerdì 7 maggio 2010

non finisce più...

Mi chiedo se qualcuno ce l'ha con me....
Mi chiedo se ho fatto del male a qualcuno e non me ne sono accorta....
Mi chiedo un sacco di cose, ma tanto risposta non c'è. So solo che tra tutto ciò che mi è capitato in questo luuuuuuuungo inverno che sembra non finire mai ci mancava solo questa. Se sto male io non mi importa, ma vedere i miei piccoli lamentarsi, gemere e non poter far nulla se non tenerli in braccio e coccolare mi da tremendamente fastidio.
Si sono beccati la malattia mani-piedi-bocca.. ho già fatto tutte le ricerche possibili su internet, ho chiamato la pdf, e sono tranquilla, non è nulla di preoccupante se non fosse che:
-) è contagiosa.... infatti Nena e Samul sono già pieni di bolle, ora attendo al varco anche Chico
-) non non crea prurito, ma queste bolle sono dolorose soprattutto quelle in bocca (ed ecco spiegato perchè i bimbi non vogliono mangiare, e Samul rifiuta categoricamente in bibe... urge trovare soluzione visto che il mio di latte non basta)
-) provoca poca febbre anche se non sempre, ma provoca dolori addominali, malessere generale, ed è odioso avere un bimbo che non fa altro che lamentarsi e mugugnare tutto il giorno (questo è un pensiero egoistico, ma permettetemelo)
-) non si può far nulla se non aspettare che passi....
I 2 grandi non mi preoccupano nel senso che in un modo o nell'altro si riesce a convincerli a mangiare qualcosina, e soprattutto a bere, invece il piccolo Samul...bisogna fare attenzione che non si disidrati, quindi lui il bibe lo deve prendere a forza!!!!!!
E natuarlmente oggi è venerdì, mi aspetta un altro week-and in casa, questa sera salta per la 2 volta la cena con le mie colleghe, io non ho più febbre ma un mal di testa esagerato....
Il cielo fuori è grigio ma io mi chiedo....è davvero grigio oppure fuori splende un sole bellissimo che io non riesco a vedere perchè troppo pessimista e giù di morale????
Uffa....

giovedì 6 maggio 2010

tristezza, ti prego vai via...

Oggi ero particolarmente triste.

Tra la pioggia...che a me generalmente piace parecchio, ma ora ha proprio stufato...

Tra i bimbi malati... anche se stanno decisamente meglio, Nena è comunque a casa dall'asilo fino a lunedì

Tra la stanchezza ... che comincia a farsi sentire, perchè ancora non mi sono abituata a stare in ufficio fino alle 16.30, e la sveglia al mattino suona davvero presto...

Ebbene, tra tutte queste cose, ieri sera mi è venuto in mente che tra 17 giorni ci sarà il battesimo di Samul e non abbiamo ancora:
-)avvisato e invitato nessuno
-) fatto il giro per la scelta delle bomboniere per padrino e madrina
-) deciso come organizzare la festa, nel senso che faremo solo una "merenda" e non abbiamo ancora pensato cosa fare e cosa comprare
-) scelto i sacchettini per i confitti per tutti gli altri invitati...

ed io sono malata. Mi ritrovo con 39 di febbre, con 3 maglie, in ufficio perchè se oggi fossi stata a casa sarebbe caduto il mondo....

ecco, tra tutte queste cose, mi è arrivata una bellissima notizia, che mi ha riempito il cuore di gioia e mi ha alleggerito la giornata.

Grazie per aver condiviso questa gioia con me..........

arrivederci....

Tanto lo so che hai capito che mi sto riferendo proprio a te.

Finalmente hai trovato la pace.... buon viaggio!!!!

mercoledì 5 maggio 2010

dolcezza infinita

I miei bimbi sono malati....o meglio lo sono i 2/3 della prole, i più grandi...

Entrambi vogliono le coccole della mamma, una carezza, un sussuro, un bacio sulla fronte, e spesso si accoccolano sulle mie gambe, stretti in un grosso abbraccio.

Nena assomiglia a me in tutto. Non solo fisicamente, ma anche caratterialmente. Non ama smancierie o romanticheria, non vuole che qualcuno le stia attaccato, che la si baci o paciocchi continuamente... a meno che non sia lei a deciderlo.

E ieri...tornata dal lavoro mi corre incontro, mi salta in braccio mi bacia e mi dice "mamma, finalmente, ti voglio tanto bene...."

Ma la migliore è questa. Erano tutti 2 a letto, Chico e Nena, e come al solito passo da loro, gli rimbocco le coperte e gli faccio fare il segno di croce. Inoltre sto insegnando a Nena a pregare...non ancora a recitare preghiere, però ogni sera ringraziamo Gesù per una cosa bella, a scelta, che le è successa nella giornata. Essendo malata le dico "diciamo una preghierina a Gesù che ti aiuti a guarire in fretta?" E Lei "per favore Gesù aiutami a guarire in fretta". Segue bacio della buona notte, ma lei mi interrompe "mamma, aspetta non ho ancora finito...per favore Gesù fai guarire anche Chico..."

Se non è dolcezza infinita questa....

lunedì 3 maggio 2010

restauro

Restauro....non di mobili antichi o oggetti particolari, non ne sarei capace, ma ho dato il via al processo di restauro del mio corpo. No, non sono impazzita, ora mi spiego meglio.

Nonostante mio marito mi ripeta continuamente quanto io sia bella, quanto gli piaccia ed anche altre cose che non mi sembra il caso di riportare :) resta il fatto che anche se io piaccio a lui, non piaccio a me.

Già non avevo un bel fisico prima, ma dopo queste 3 gravidanze così ravvicinate il mio corpo di è non solo trasformato, ma proprio sfigurato. Fianchi larghissimi, e girovita che mi ha regalato una bella taglia di pantaloni in più. Rispetto a 6 anni fa, quando mi sono sposata, mi porto appresso 15 kg in più, 7 ancora da perdere dall'ultima gravidanza.

Il fatto che sto ancora allattando è una piacevole scusa che utilizzo per nascondere la mia non voglia di mettermi a dieta. Ma come si fa a mettersi a dieta quando poi devi cucinare per altre 3 persone che invece dovrebbero metterlo su qualche chiletto?

Di dieta proprio non se parla, ma visto che so che è improbabile che avvenga il miracolo di perdere i chili da sola, così, dalla mattina alla sera....anche se non smetto mai di sperarlo, ecco in cosa consiste il mio piano di restauro:

-) no acqua/bibite gasate
-) no zucchero/cioccolato/dolci in genere
-) no schifezzine fuori pasto
-) si ad una bella colazione (yogurt alla frutta...di più non riesco a mangiare)
-) in ufficio per pausa, thè senza zucchero e 1 biscotto
-) bere una bottiglia di acqua da 0.5 lt nelle 4 ore che sono in ufficio alla mattina
-) spalmare chili e chili di crema anti-cellulite effetto sauna ogni sera
-) si a salire a piedi fino in ufficio, ma visto che 6 piani sono tanti si inizia gradualmente...per ora ne faccio 3, e poi usufruisco dell'ascensore.

sembra assurdo lo so, ma tra casa, lavoro, marito e figli di fare ginnastica proprio non se ne parla!!!!!

Operazione restauro cominciata sabato 24/04...ogni 15 giorni rivedrò le mie misure. E si, ho misurato circonferenza cosce e giro vita, misurato il peso....devo riuscire nel mio intento.

Per ora sono molto motivata...vedremo quanto dura

domenica 2 maggio 2010

la scelta

E’ un week-and difficile questo. Il senso di responsabilità dell’essere madre mi ha messo a dura prova, ma anche se non sono vicina a mio marito in questo giorno di festa so di aver fatto la scelta giusta.

Ora dovrei essere seduta in un ristorantino a Corsico (Mi) ed invece mi ritrovo nella mia città natale, in Piemonte…giusto 150 km mi dividono da papà e Chico che festeggiano la prima comunione di nostra nipote.

Ma si sa, i bambini hanno la straordinaria capacità di ammalarsi sempre nei fine settimana o nei giorni di festa, ed io che di bimbi ne ho 3…la possibilità che ciò si avveri è triplicata. E come volevasi dimostrare ieri, la mia primogenita si è svegliata con 38.5 di febbre…che nonostante paracetamolo somministrato a dosi animalesche è salita fino a raggiungere picchi di 39.8

Ieri,proprio ieri nel giorno del mio 6 anniversario di matrimonio… ha messo a dura prova me e mio marito per trovare soluzione alla domanda “che facciamo domani?”

Tante le possibili alternative, ma escludendo quelle che proponevano di mandare Nena dai nonni ed io a Milano, ed escludendo quella che suggeriva di partire tutti insieme nonostante la febbre…l’unica sensata era questa: papà e Chico in festa ed io e Nena (ed il piccolo Samul per problemi logistici) a casa.

Mi dispiace veramente tanto, e dispiace tanto a papà che è partito triste e sconsolato senza di noi.

Ma il senso di responsabilità dell’essere madre ti porta a fare sacrifici, scelte che non ti piacciono… ma che madre sarei stata a lasciare la bimba che anche oggi è febbricitante dai nonni per andare a divertirmi???? No, non ne sono capace… ed anche se lei ora dorme, ed io sono qua da sola, mi rassicura il fatto che quando lei si sveglierà vedrà me…la sua mamma e si sentirà sicura e tranquilla.

Sono convinta di aver fatto la scelta giusta….